Informazioni personali

La mia foto
Beh... la premessa è... i ladri nn possono rubare l'amore... ma spesso l'amore rende ladri... Cercate di vivere la vita e goderne della sua felicità... e poi... se vi stuzzica la curiosità... seguitemi!!!

26 marzo 2010

Antonella









Antonella (Gocce di Amicizia)

mi ha omaggiata

con questa magnifica immagine

“Fiori magici di Primavera...






http://premiantonella.blogspot.com/



Dedicandomi queste parole a dir poco favolose:



Carissima Paola,
i colori tenui e delicati della primavera hanno invaso i prati
e gli alberi di pesco già ricamano il cielo....

Nel profumo di questi piccoli fiorellini c'è un pensiero per te tutto mio
che affido al vento perchè arrivi con la bella stagione fino a te...

Voglio donare ai tuoi pensieri la freschezza di un fiore appena sbocciato,
alle tue parole il respiro del cielo,
alle tue giornate i colori dei viali fioriti,
ai tuoi occhi i colori nuovi dell'alba di marzo....

Al tuo dolce e sincero cuore dono il fresco tepore del mattino
affinchè possa riscaldarlo con la forza e il coraggio che gli basta...

Grazie per questa tua splendida amicizia
che mi tiene sempre compagnia....

Con immenso affetto...

Antonella










Nella vita si incontrano persone

che forse non si avrà mai

l’opportunità di abbracciare...

perchè troppo lontane.


Eppure le senti così vicine

che sembra quasi

di poter sfiorare la loro mano.


Antonella cara mi regali molte emozioni...

e la tua dolcezza

mi arriva dentro al cuore

e racchiude in esso quel sorriso dolce

che scaturisce dal tuo modo di porti...

dalla tua carezza...

dal tuo abbraccio.


Ed io voglio donarti un sorriso...

e un bacio...

perché posso paragonarli

come una giornata di primavera...

così...






Grazie Antonella ti voglio bene!!!









Primavera non bussa,

lei entra sicura

come il fumo

lei penetra in ogni fessura

ha le labbra di carne,

i capelli di grano

che paura,

che voglia che ti prenda per mano.


Che paura,

che voglia che porti lontano.


(Fabrizio De André)












24 marzo 2010

Marianna









Marianna (Libertà di Parola)

ha donato a tutti i suoi lettori

queste splendide orchidee






http://marianna-libertdiparola.blogspot.com/



Con queste parole:


SI
La principessa è silenziosamente entrata
con la sua scarpetta fatata
Di chi parlo?????
Ma della principessa
PRIMAVERA!
lei elegantemente
vestita di bianco
rende omaggio
a tutti quanti...



Mia cara e dolce scleratina...

per queste stupende orchidee

che annunciano la primavera...

vorrei ringrazi così:






ed insieme a queste viole del pensiero

ti mando un mare di abbracci...

un oceano di baci...

però pensandoci bene...

mi sà che con tutta quest’acqua

è meglio che includa anche un salvagente

altrimenti affoghi dal bene che ti voglio!!!


Hehehehehehehe... grazieeeeeeeeeeeeeee Marianna










Notiziole:



E' considerato da secoli un fiore afrodisiaco: elisir d'amore, pozioni magiche e ricette contro la sterilità venivano preparate con le radici o gli steli di Orchidea.

I mazzi di orchidee simboleggiano dunque sensualità, passione, ma anche lusso, fascino e ricercatezza.




Curiosità:


I Greci consideravano l'orchidea "sandalo del mondo" perché il labello, particolarmente quello delle ofridi, assomiglia alla punta di una scarpetta.


Dioscoride consigliava di mangiare tuberi di orchidee (per la forma già descritta) per vincere la sterilità.


Gli antichi Cinesi suggerivano l'utilizzo di orchidee contro l'infecondità e le consideravano i fiori delle feste di primavera, usati contro tutti gli influssi negativi.










Leggenda:


Viveva un tempo assai lontano un giovane bello, aitante e focoso, Orchis, figlio di una ninfa e di un satiro.

Dalla madre aveva ereditato l'eterea bellezza, dal padre una libido irresistibile.

Durante una festa in onore di Dioniso, il giovine tentò di amare una sacerdotessa, certo che i suoi natali lo avrebbero reso impunibile anche agli occhi delle divinità.

Ma così non fu e Dioniso lo condannò, facendolo sbranare dalle sue belve.

Gli dei impietositisi per la terribile fine di quel giovane bellissimo, vollero perpetuare la memoria di Orchis.

Dai suoi resti mortali fecero nascere una pianta di raro splendore che nelle radici conserva ancora il simbolo della virilità che fu fatale al giovinetto.

Nacque così l'orchis (=orchidea).

Il nome tradotto dal greco significa "testicolo" e ricorda la forma degli organi ipogei di alcune specie di orchidacee.












21 marzo 2010

Marianna









Marianna (Libertà di Parola)

ha donato a tutti i suoi lettori

la coppa del papero








http://marianna-libertdiparola.blogspot.com/






Beh...

direi che è proprio

un simpaticissimo omaggio molto originale...

ovvio non poteva che arrivare da lei...

la mia cara amica sclerata Marianna...


Ringrazio Marianna ben due volte...

la prima

per avermi rallegrata con questo dono

e la seconda

perché sà condividere l’amicizia...

rispetto e stima...



Grazieeeeeeeeeeeeee!!!







Ed ora deliziamoci con questo filmatino
















19 marzo 2010

Nella









Nel blog di Antonella (Rock Music Space)

è stato indetto da Nella

il primo quiz con la seguente domanda...



Chissà dire perché Bruce Springsteen

venne chiamato "THE BOSS"?




La risposta esatta è ... Non ancora così celebre, ma già richiesto e con un contratto capestro che non gli permetteva di prendere quasi un dollaro, alla fine di ogni show nel Jersey Shore, aveva solo in tasca pochi spiccioli da dividere con la band. La E. Street , pazientemente aspettava ad ogni fine spettacolo, e preciso ed onesto come sempre, Bruce arrivava a distribuire i sudati soldi. Tutti l'accoglievano con una frase.." Ecco il Boss che ci paga, aspettiamo pazienti"...Il nomignolo the Boss, che divenne poi internazionale, dette sempre un fastidio tremendo a Bruce, vuoi perechè non si sentiva tale, vuoi perchè allora il suo compito era veramente ingrato : far quadrare i conti!



Avendo partecipato e indovinato la soluzione

Nella mi ha premiata con questo simbolico

“Pensiero tutto Rock”







http://rockmusicspace.blogspot.com/



Con le seguenti parole:


COMPLIMENTI.... A PAOLA,
autrice del blog "Polvere di stelle"
che ha indovinato il primo quiz di questo blog!
Bravissima!
Questo simbolico "PENSIERO TUTTO ROCK"
è il premio conferito a te cara Paola...
semplicemente per ringraziarti
e salutarti con un bacio!





Un grazie infinito Nella

sono lusingata di ricevere questo premio

che resterà custodito

insieme a tutti i tesori ricevuti...



La musica è il linguaggio spirituale

che vibra nel cuore di chi canta

mentre l'anima ascolta











Aggiungo:



Chi sa fare la musica la fa,

chi la sa fare meno la insegna,

chi la sa fare ancora meno la organizza,

chi la sa fare così così la critica.


(Luciano Pavarotti)












15 marzo 2010

Marianna - Paola (MP)










Marianna (Libertà di Parola)

ha donato ai suoi lettori

questi bellissimi fiori

un profumato pensiero






http://marianna-libertdiparola.blogspot.com/




La vita assomiglia ad un prato

dove germogliano fiori

dai mille colori

ma il più bello è il fiore dell'amicizia...

quello che ci lega!!!


Grazie amica mia TVB










Paola (Premi di Mondo di Paola)

mi ha invitata a ritirare

il premio “Dolcezza di primavera”

un dono profumatissimo

all’insegna della luce e del colore

in attesa della sospirata primavera...






http://premi-mondodipaola.blogspot.com/




Carissima Paola come vedi ho accettato

con molto piacere e sono onorata

di custodirlo qui nel mio scrigno

insieme a tutti i tesori ricevuti...


Grazie amica mia TVB










E concludo...



Dobbiamo considerare le piante,

non semplici macchie di colore,

ma vecchie amiche

sulla cui venuta possiamo sempre contare,

e che,

tornando di stagione in stagione,

riportano con loro i ricordi

piacevoli degli anni passati


(Henry Brigth)












13 marzo 2010

Antonella








Anche da Antonella (Gocce di Amicizia)

in occasione dell’8 marzo

ha donato a tutte le sue lettrici

il simbolo che rappresenta

la giornata della donna






Seguito da queste parole:


...a tutti voi carissimi amici...

che inondate il mio cuore con i vostri pensieri ed i freschi messaggi di speranza...
che mi avete donato un pensiero e una mimosa in questo giorno importante...
che riuscite a leggere nel cuore dell'amicizia anche quando è silenzioso e stanco...

Grazie di cuore a tutti .... con un abbraccio!

Questo pensiero è per voi...
con la dedica di questa poesia di Madre Teresa di Calcutta

DONNE

Tieni sempre presente che la pelle fa le rughe,
i capelli diventano bianchi,
i giorni si trasformano in anni...
Però ciò che è importante non cambia;
la tua forza e la tua convinzione non hanno età.
Il tuo spirito è la colla di qualsiasi tela di ragno.
Dietro ogni linea di arrivo c`e` una linea di partenza.
Dietro ogni successo c`e` un'altra delusione.
Fino a quando sei viva, sentiti viva.
Se ti manca ciò che facevi, torna a farlo.
Non vivere di foto ingiallite…
insisti anche se tutti si aspettano che abbandoni.
Non lasciare che si arrugginisca il ferro che c`e` in te.
Fai in modo che invece che compassione, ti portino rispetto.
Quando a causa degli anni non potrai correre, cammina veloce.
Quando non potrai camminare veloce, cammina.
Quando non potrai camminare, usa il bastone.
Però non trattenerti mai!!!

...con un bacio...

Antonella










Inoltre...

sempre la dolcissima Antonella (Gocce di Amicizia)

mi ha dedicato questo magnifico cadeau...





a fronte del pensiero da me elargito

a tutte le lettrici per questa occasione...



Con queste parole...


Grazie dolcissima Paola
per questo pensiero che accetto con grande gioia.

Non ti faccio i soliti auguri
ma alle ali del vento che stasera soffia molto forte
affido qualcosa di più....
ti invio tanta forza, tanto coraggio, tanti sorrisi, tante gioie,
tanti giorni luminosi e tanti cieli stellati
sull'amore che dai e che ricevi...
tanti amici per i sorrisi e le tristezze...
e queste semplici parole
che nascono dal cuore per non lasciarti mai!




http://stradedilatta.blogspot.com/
http://animaliepoesie.blogspot.com/
http://rockmusicspace.blogspot.com/
http://amicidichicca.blogspot.com/
http://premiantonella.blogspot.com/









Ti regalo un sorriso...

ti terrà compagnia...


E se avrai paura ti farà coraggio...

perchè un sorriso

è come il sole del mattino

ti illumina la strada...

e riscalda il cuore...


È un regalo prezioso

conservalo nel cuore

e ricordalo con amore...



Grazie Antonella TVB
















11 marzo 2010

Diana B - Maria Rosa









In occasione dell’8 marzo mi è stato donato da queste splendide amiche il simbolo che rappresenta la giornata della donna...




Da Bruna (Quella luce di luna)




Prendete un rametto di mimosa mie carissime amiche per festeggiare la nostra giornata
e il mio pensiero vada a tutte quelle donne che hanno fatto e che continuano a fare della propria vita una battaglia per l'affermazione di diritti e di libertà negate.

In particolare:
- alle donne poliziotto, che rischiano la loro vita quotidianamente,
-alle donne insegnanti, che rappresentano una speranza per le nuove generazioni.
-alle donne operaie, che arrivano alla sera con la schiena dolorante,
-alle donne sfortunate, che vendono il corpo al peggior offerente
-alle donne magistrato, che credono ancora nella giustizia
-alle donne madri e spose, che vivono senza alcun riconoscimento della collettività
-alle donne giovani, che allietano l'occhio e lo spirito con la loro freschezza
-alle donne anziane, che fanno riflettere con la loro saggezza
-alle donne violate, che subiscono oltraggi di ogni tipo, in casa e fuori
-a tutte le donne, di qualsiasi nazionalità, fede politica o religiosa,
che sorprendono con la loro pazienza, che nutrono con la loro intelligenza, che danno forza con il loro impegno, che consolano con la loro sensibilità, che suscitano speranza, che dispensano generosità, che infondono coraggio, che donano amore.
Un augurio a tutte le donne. A te che leggi. A me che scrivo.



http://quellalucediluna.blogspot.com/









Da Maria Rosa (Il Blog di Punto croce biz)




Questo dono è per tutte le Donne che oggi passeranno a trovarmi e alle quali dedico queste parole di Susanna Tamaro:
Abbi cura di te...

Ogni volta in cui, crescendo, avrai voglia di cambiare le cose sbagliate in cose giuste, ricordati che la prima rivoluzione da fare è quella dentro se stessi, la prima e la più importante.
Lottare per un'idea senza avere un'idea di sé è una delle cose più pericolose che si possano fare.
Ogni volta che ti sentirai smarrita, confusa, pensa agli alberi, ricordati del loro modo di crescere.
Ricordati che un albero con molta chioma e poche radici viene sradicato al primo colpo di vento, mentre in un albero con molte radici e poca chioma la linfa scorre a stento.
Radici e chioma devono crescere in egual misura, devi stare nelle cose e starci sopra, solo così potrai offrire ombra e riparo, solo così alla stagione giusta potrai coprirti di fiori e di frutti.
E quando poi davanti a te si apriranno tante strade e non saprai quale prendere, non imboccarne una a caso, ma siediti e aspetta. Respira con la profondità fiduciosa con cui hai respirato il giorno in cui sei venuta al mondo, senza farti distrarre da nulla, aspetta e aspetta ancora. Stai ferma, in silenzio, e ascolta il tuo cuore.
Quando poi ti parla, alzati e va' dove lui ti porta.

(Susanna TAMARO)



http://puntocrocebiz.blogspot.com/









Care amiche

non c’è bisogno di aggiungere altro...

mi limito solo a ringraziare

stringendovi forte forte

in un caloroso abbraccio...


Vi voglio bene












8 marzo 2010

Auguri per voi















Nel tuo esserci l'incanto dell'essere,

la vita, tua storia,

segnata dal desiderio d'essere

semplicemente donna!


Nel tuo corpo ti porti,

come nessun altro,

il segreto della vita!


Nella tua storia

la macchia dell'indifferenza,

della discriminazione, dell'oppressione...

in te l'amore più bello,

la bellezza più trasparente,

l'affetto più puro

che mi fa uomo!


(Eliomar Ribeiro de Souza)











Ogni pallina del morbidoso fiorellino giallo

rappresenta una virtù di ogni donna...

e questo bel gattone lo offre a tutte voi...

miaooooooo!!!!









AUGURISSIMIIIIIIIIIIIIIIII










1 marzo 2010

Sara









Questo profumatissimo mandorlo in fiore

proviene direttamente dal giardino

di Sara (Il resto della Tela)

che gentilmente me ne ha donato un ramo

per scacciare pensieri negativi...






http://ilrestodellatela.blogspot.com/




Grazie infinite Sara del dolce pensiero

e per il sorriso che mi regali...









Ed ora alcune notiziole:


Il mandorlo è il simbolo della nascita e della resurrezione.

È il primo albero a sbocciare in primavera e perciò simboleggia il rinnovarsi della natura.

Il suo significato esoterico è strettamente legato al suo frutto, la mandorla, che ne rispecchia il segreto, il mistero che va conquistato rompendo il suo guscio, che protegge il seme.

Alcuni riti sacri comportano il fare indigestione di mandorle, che si ritiene apportino sapienza.

Infatti la mandorla, essendo nascosta, incarna l’essenza spirituale, la saggezza.

La mandorla per la sua forma ovoidale è collegata alla matrice, come simbolo di fecondità, di nascita primordiale dell’universo.

E splendide e singolari tradizioni mitiche di origine frigia si fanno convergere sul mandorlo, collegandosi con più remote reminiscenze semitiche...




Nel mito di Attis, il mandorlo amaro diventa simbolo del dolore umano, dal quale può germogliare tuttavia una nuova prodigiosa fecondità di vita.



Nel mito di Cibele, il mandorlo è l'albero vigilante, destato dal freddo sonno invernale, che fiorisce splendidamente dal sangue della Grande Madre degli Dei.



E ancora non poteva certo mancare la leggenda che narra di una principessa greca di nome Filide che si innamorò di Acamante, valoroso figlio di Teseo.

Quando gli Achei partirono alla volta di Troia anche lui, giovane e forte guerriero si unì alla spedizione.

Passarono gli anni e per Filide l'attesa del ritorno del suo amato sembrava non volere finire mai.

La giovane trascorreva il suo tempo in una spiaggia in preda alla preoccupazione ed alla disperazione, nella speranza di vedere apparire all'orizzonte la nave che avrebbe riportato Acamante a casa.

Ma l'ansia fu troppa, tanto da spezzare il suo giovane cuore, così la povera Filide morì di crepacuore credendo che il suo amato non avrebbe più fatto ritorno dalla guerra.

Acamante, però non era morto.

Solo innumerevoli traversie ne stavano ritardando il rientro dopo che, caduta Troia, la flotta achea aveva issato le vele per rientrare in patria.

Ma quando finalmente giunse era già troppo tardi: la sua amata Filide era già morta.

Sulla spiaggia, però, là dove lei aveva trascorso lunghe ore di tristezza e di pianto, Acamante trovò uno snello albero di mandorlo.

Preso anche lui dalla disperazione e dallo sconforto, abbracciò ed accarezzò il tronco, perso nel ricordo del suo amore, all'improvviso la pianta si coprì di fiori candidi e profumati.













Related Posts with Thumbnails

Lettori fissi

Visualizzazioni totali

Dal 28.11.2009

Dal 19.04.2010